fbpx
martedì, Maggio 17, 2022
HomeAssegnazioni \ UtilizzazioniOperazioni di immissione in ruolo, assegnazioni provvisorie e supplenze: il Ministero potrà...

Operazioni di immissione in ruolo, assegnazioni provvisorie e supplenze: il Ministero potrà modificare procedure e tempistiche

L’art. 58 del Decreto Legge n. 73/2021 prevede al comma 1 lettera b che, con una o più ordinanze del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro per la pubblica amministrazione, per l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2021/2022, possono essere adottate, nei limiti degli ordinari stanziamenti di bilancio, anche in deroga alle disposizioni vigenti, misure volte:

all’adattamento e alla modifica degli aspetti procedurali e delle tempistiche di immissione in ruolo, anche in relazione alla data di inizio dell’anno scolastico, nonché degli aspetti procedurali e delle tempistiche relativi alle utilizzazioni, assegnazioni provvisorie e attribuzioni di contratti a tempo determinato, anche in deroga al termine di conclusione delle stesse previsto dall’articolo 4, commi 1 e 2, del decreto-legge 3 luglio 2001, n. 255, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 agosto 2001, n. 333, fermo restando il rispetto dei vincoli di permanenza sulla sede previsti dalle disposizioni vigenti e delle facoltà assunzionali disponibili e ferma restando la decorrenza dei contratti al primo settembre o, se successiva, alla data di inizio del servizio;

In base all’art. 4, co. 1 e 2, del D.L. 255/2001 (L. 333/2001), le assunzioni a tempo indeterminato, i provvedimenti di utilizzazione, di assegnazione provvisoria e comunque quelli di durata annuale riguardanti il personale di ruolo, devono essere completati entro il 31 agosto di ciascun anno. Entro la medesima data i dirigenti territorialmente competenti procedono altresì alle nomine dei supplenti annuali, e fino al termine dell’attività didattica. Decorso il termine del 31 agosto, alle stesse nomine, nonché a quelle per le supplenze brevi e saltuarie, provvedono i dirigenti scolastici.

In sostanza, il Ministero dell’istruzione, mediante ordinanza, potrà modificare procedure e tempistiche di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie e nomine a tempo determinato, andando anche in deroga ai tempi attualmente previsti per le assunzioni (che dovrebbero avvenire entro il 31/8) e le nomine a TD (di norma dopo il 31/8).

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI