fbpx
HomeAssegnazioni \ UtilizzazioniMarche: sottoscritto il nuovo contratto collettivo regionale utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Marche: sottoscritto il nuovo contratto collettivo regionale utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

È stato sottoscritto in data 23 giugno 2021 il nuovo contratto collettivo regionale sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale della scuola della regione Marche. 

Scambio di posto tra coniugi di personale docente, educativo ed A.T.A.
A conclusione di tutte le operazioni di utilizzo e di assegnazione provvisoria, potranno essere disposti eventuali scambi di posto tra coniugi, alla condizione che ambedue appartengano alla stessa classe di concorso o posto per il personale docente ed educativo o allo stesso profilo e qualifica per il personale A.T.A. Tale scambio può essere disposto all’interno dello stesso comune e provincia. Nei casi in cui si chiede lo scambio tra i posti di due diverse province le domande, congruamente documentate, vanno presentate entro il 12 luglio 2021 ad entrambi gli Uffici d’ambito territoriale interessati. Lo scambio di posto ha efficacia limitata all’anno per il quale viene disposto. Nella domanda gli interessati dovranno indicare la rispettiva posizione di ruolo e il posto cui sono assegnati per l’anno in cui chiedono di scambiare la sede.

Direttori Servizi Generali e Amministrativi (D.S.G.A.)
Le sedi sottodimensionate secondo i parametri fissati dall’art. 1 c. 978 della Legge 30
dicembre 2020 saranno affidate in reggenza a DSGA titolari su scuole normo dimensionate ai sensi dell’art. 19 commi 5, 5bis e 5ter del decreto legge n. 98/2011 convertito dalla legge 111/2011 e successive modificazioni.
In ogni fase della sequenza delle operazioni a parità di precedenza, si terrà conto del maggior punteggio.
Per il conferimento delle reggenze, si procederà – prioritariamente ‐ a domanda, attribuendo comunque priorità – in caso di pluralità di aspiranti ‐ al DSGA che ha esercitato la reggenza nel corso dell’anno 2020/2021 ovvero in subordine nei decorsi anni scolastici, o – in ulteriore subordine ‐ che sia stato in precedenza titolare della istituzione scolastica divenuta sottodimensionata; in ulteriore subordine, ad un DSGA titolare in scuola del medesimo comune.
Le operazioni di utilizzazione dei DSGA dovranno comunque essere ispirate alla massimizzazione del risparmio per l’erario.

VEDI IL CCNI

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI