fbpx
domenica, Aprile 14, 2024
HomeAssegnazioni \ UtilizzazioniAssegnazioni provvisorie su sostegno senza titolo: bisogna accantonare i posti per le...

Assegnazioni provvisorie su sostegno senza titolo: bisogna accantonare i posti per le supplenze dei precari specializzati GAE/GPS

L’assegnazione provvisoria, oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, può essere richiesta anche per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali si riscontri il possesso del titolo valido per la mobilità professionale come disciplinato dall’art. 4 del C.C.N.I. 6.3.2019, ovvero per altra tipologia di posto per il quale si possegga lo specifico titolo di specializzazione.

In linea di principio quindi per richiedere posti di sostegno è necessario il possesso del relativo titolo di specializzazione. Tuttavia sono presenti alcune eccezioni.

ASSEGNAZIONE PROVVISORIA SU POSTI DI SOSTEGNO PER I DOCENTI SENZA TITOLO
I docenti titolari su posto comune seppur sprovvisti del titolo di specializzazione su sostegno possono richiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale anche per posti di sostegno  purché stiano frequentando i percorsi di specializzazione sul sostegno o, in subordine, abbiano prestato almeno un anno di servizio – anche a tempo determinato – su posto di sostegno.

Tale possibilità opera solo per le assegnazioni provvisorie interprovinciali e a condizione che: 

  • i docenti in questione stiano per concludere i percorsi di specializzazione sul sostegno o, in subordine,
  • abbiano prestato almeno un anno di servizio anche a tempo determinato su posto di sostegno. In quest’ultimo caso non importa in quale anno scolastico e per quale specifico grado il servizio sia stato prestato, e se il docente era supplente o già di ruolo. 

Chi sta terminando il corso di specializzazione precede chi ha prestato il servizio su sostegno senza titolo.

Tale assegnazione avviene in subordine a quella del personale fornito di titolo di specializzazione e solo dopo aver accantonato un numero di posti pari ai docenti forniti di titolo di sostegno presenti nelle GAE nonché nelle graduatorie di istituto ivi comprese le fasce aggiuntive.

ASSEGNAZIONE SOLO INTERPROVINCIALE
Il movimento è valido esclusivamente nelle assegnazioni interprovinciali. Quindi, tale possibilità è prevista solo per coloro che utilizzano uno dei motivi di cui all’art. 7 del CCNI (es. ricongiungimento) per una diversa provincia rispetto a quella di titolarità.

RICHIESTA AGGIUNTIVA
La richiesta di assegnazione provvisoria per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione o per altro tipo di posto è aggiuntiva rispetto a quella relativa al proprio posto o classe di concorso di titolarità. Questo significa che il docente che rientri nelle condizioni suddette non può richiedere posto di sostegno senza richiedere posto comune. Inoltre, la richieda di posti di sostegno viene trattata in subordine rispetto a quella per posto comune essendo la penultima operazione della sequenza operativa (operazione 41).

ACCANTONAMENTO DEI POSTI PER GLI SPECIALIZZATI PRESENTI NELLE GPS
In generale, le operazioni di assegnazione provvisoria possono essere disposte su tutti i posti disponibili e in particolare:

  • Sui posti dell’organico dell’autonomia (organico di diritto e posti di potenziamento), qualora residuati dopo le operazioni di immissione in ruolo.
  • Sui posti dell’adeguamento del medesimo alle situazioni di fatto (c.d. organico di fatto), compresi i posti di sostegno istituiti in deroga in attuazione della sentenza della Corte Costituzionale n. 80 del 22 febbraio 2010.

Un limite esiste invece per le assegnazioni su posto di sostegno dei docenti non specializzati.

Infatti, queste vengono disposte solo dopo aver accantonato un numero di posti tale da garantire le nomine annuali dei precari con titolo di sostegno presenti sia nelle GAE che nelle GPS nonché nelle graduatorie d’istituto.

Ricordiamo che entro il 4 luglio i docenti che hanno conseguito la specializzazione entro il 30 giugno hanno potuto sciogliere la riserva per l’inserimento negli elenchi aggiuntivi delle GPS. Entro lo stesso termine i docenti già inseriti nelle GAE hanno potuto inserire il titolo di specializzazione.

Per questa ragione, le assegnazioni provvisorie interprovinciali del personale docente non specializzato, potranno avvenire solo dopo la conclusione delle operazioni di valutazione delle GPS sostegno, in modo da poter accantonare i posti per i docenti specializzati presenti.

PER UN APPROFONDIMENTO SUI POSTI DISPONIBILI PER LEE ASSEGNAZIONI SI VEDA ANCHE QUESTO ARTICOLO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI