Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.


OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA

Nell'ambito dell'accordo raggiunto fra sindacati e Ministero sul c.d. Decreto "Salva Precari", sembrerebbe essere stata raggiunta anche un'intesa relativa alla mobilità volontaria dei docenti vincitori e idonei dei concorsi 2016 e 2018.
Mobilita volontariaCom'è noto, specie nelle Regioni del meridione, molti docenti idonei e, a volte anche vincitori, sono ancora in attesa della tanto agognata cattedra. L'accordo prevede che tali docenti potranno volontariamente, e quindi a domanda, presentare domanda di assunzione per altra Regione.

Si tratta di un'intesa particolarmente rilevante per i c.d. "Idonei" del concorso 2016. Mentre i vincitori del concorso 2016 vantano, infatti, un diritto all'assunzione anche oltre il termine di validità delle graduatorie, lo stesso non si può dire per gli idonei, i quali vantano il diritto all'assunzione esclusivamente nei limiti del periodo di vigenza della graduatoria (attualmente fissato per le GM 2016 in quattro anni). La mobilità volontaria potrebbe essere quindi per loro l'occasione per ottenere l'immissione in ruolo.

Già nei giorni scorsi il Ministro Fioramonti si era espresso favorevolmente verso questa ipotesi in grado da un lato di far fronte al problema delle graduatorie esaurite in alcune Regioni e dall'altro consentire ai docenti in attesa di ruolo di avere la possibilità di trasferirsi in altra Regione per l'immissione in ruolo. Tutto ciò in modo da ottimizzare le risorse disponibili.

 

Così si combattono le graduatorie esaurite, non attraverso un algoritmo che commette errori, ma ottimizzando le risorse che abbiamo.

Piuttosto che precari in una regione senza posti – ha concluso Fioramonti – sarà data la possibilità ai docenti di trasferirsi in un’altra regione con disponibilità di posti per entrare in ruolo. In questo modo in un anno dimezzeremo la sindrome del precariato”.

Pin It

MAD doocenti.it

BANNER MNEMOSINE

calcola supplenze

CERCA SU GOOGLE