Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

Ai sensi dell'art. 4 comma 3 del DM 13 giugno 2007 (c.d. "Regolamento supplenti"):

fatte salve le ipotesi di cumulabilità di più rapporti di lavoro contemporanei specificate nei commi precedenti, le varie tipologie di prestazioni di lavoro previste nelle scuole possono essere prestate nel corso del medesimo anno scolastico, purché non svolte in contemporaneità".

Sulla base di tale norma è pertanto possibile essere assunti nel profilo di ATA e in quello di DOCENTE nel medesimo anno scolastico purché ciò non avvenga in contemporanea
104Analogamente l'art. 4 comma 3 del DM 430/2000 (c.d. "Regolamento per le supplenze ATA") prevede che:

Nello stesso anno scolastico possono essere prestati i servizi di insegnante nei diversi gradi di scuola, di istitutore ovvero in qualità di personale amministrativo, tecnico e ausiliario anche in scuole non statali, purché non svolti in contemporaneità".

Pertanto, non è possibile ottenere il completamento fra diversi profili (ATA e Docenti). Per quanto riguarda gli ATA, si richiama inoltre l'attenzione sull'art. 4 comma 3 del D.M. 430/2000 sopra richiamato, che dispone che il completamento può operare solo tra posti dello stesso profilo. Non è quindi consentito il completamento orario fra profili differenti (Collaboratore Scolastico, Assistente tecnico, Assistente Amministrativo, ecc.).

DM 13 giugno 2007
DM 430/2000