Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

TFA SOSTEGNO - COSA STUDIARE?
È stato emanato il DM 95 del 12 febbraio 2020 che autorizza le università a bandire il V ciclo del TFA sostegno per l'anno accademico 2019\2020. In vista dell'uscita dei bandi delle singole università, in questo articolo analizzeremo il programma di studio. 
Sostegno
Secondo il DM 30 settembre 2011 che disciplina il corso, la prova di accesso del percorso di specializzazione per le attività di sostegno è predisposta dalle singole università ed è volta a verificare, unitamente alla capacità di argomentazione e al corretto uso della lingua, il possesso da parte del candidato di:

a. Competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;

b. Competenze su empatia e intelligenza emotiva riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d'animo e sentimenti nell'alunno; aiuto all'alunno per un'espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacita' di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;

c. Competenze su creatività e pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale; 

d. Competenze organizzative in riferimento all'organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l'autonomia scolastica: il Piano dell'Offerta Formativa, l'autonomia didattica, l'autonomia organizzativa, l'autonomia di ricerca e di sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole; le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto; la documentazione; gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto, del Collegio Docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse; forme di collaborazione interistituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie. Compito e ruolo delle famiglie.

La prova orale in aggiunta agli argomenti suddetti verte anche su questioni motivazionali.

LE PROVE DI ACCESSO - TIPOLOGIA DELLE PROVE
La prova di accesso è predisposta da ciascuna università e si articola in:

a) un test preliminare costituito da 60 quesiti formulati con cinque opzioni di risposta, fra le quali il candidato ne deve individuare una soltanto. Almeno 20 dei predetti quesiti sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. La risposta corretta a ogni domanda vale 0,5 punti, la mancata risposta o la risposta errata vale 0 punti. Il test ha la durata di due ore.

b) una o più prove scritte ovvero pratiche. 

c) una prova orale. 

L'articolazione delle prove scritte e della prova orale, è stabilita dalle università. La loro valutazione è espressa in trentesimi. Le prove vertono su una o più delle tematiche suddette e non prevedono domande a risposta chiusa. 
Per il superamento di ciascuna prova è necessario conseguire una votazione non inferiore a 21/30.

REQUISITI DI ACCESSO PER LA SCUOLA SECONDARIA
Costituisce titolo di accesso per la scuola secondaria di I e II grado, il possesso dei requisiti previsti ai commi 1 e 2 dell'articolo 5 del decreto legislativo 59/2017 con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione conseguiti all'estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente.
In sostanza potranno partecipare coloro che siano in possesso alternativamente di uno dei seguenti requisiti:

  • Titolo di abilitazione nello specifico grado (I grado, II grado).
  • Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado (laurea + eventuali esami\CFU richiesti per accedere alla classe di concorso) + 24 CFU.

Non è richiesto che i 3 anni di servizio siano stati svolti nello "specifico grado\ordine" di scuola. Questo significa che, i docenti in possesso del titolo di studio richiesto per il grado\ordine di scuola in quesitone, potranno partecipare alle selezioni senza i 24 CFU anche se presentano 3 anni di servizio svolti in altri ordini\gradi di scuola (es: il docente che ha prestato 3 anni di servizio nel II grado, in possesso di un titolo di studio utile a insegnare anche nella scuola secondaria di I grado, potrà partecipare alle selezioni anche per il I grado).

ITP (INSEGNANTI TECNICO PRATICI)
Come abbiamo sostenuto fin dall'inizio, gli insegnanti tecnico pratici potranno accedere con il solo possesso del diploma, senza dover né possedere i 24 CFU nelle materie antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche né aver prestato 3 anni di servizio negli ultimi 8 anni.

REQUISITI DI ACCESSO PER LA SCUOLA PRIMARIA E DELL'INFANZIA
Per la scuola primaria e della scuola dell'infanzia è richiesto il possesso di un titolo di abilitazione. In particolare:

  • L'abilitazione all'insegnamento conseguita presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.
  • Il diploma di magistrale abilitante e il diploma sperimentale a indirizzo linguistico o analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, in tutti i casi conseguiti entro l'anno scolastico 2001\2002.

DOVE STUDIARE ?
Per la preparazione al TFA sostegno, il nostro sito, grazie alla collaborazione con la casa editrice Edises, offre la possibilità di usufruire di uno sconto del 20% sull'acquisto dei libri di testo Edises. È anche disponibile il Simulatore Edises.

CHI PUÒ ACCEDERE ALLO SCONTO
Tutti coloro che cliccano sull'apposito link. Quindi potete copiare e passare il link a chi volete, anche se non iscritto al gruppo.

TFA SOSTEGNO NUOVE EDIZIONI 2020
1) La specializzazione in Sostegno Didattico - Manuale per tutte le prove d’esame
2) La specializzazione in Sostegno Didattico - Esercizi commentati (Infanzia e Primaria)
3) La specializzazione in Sostegno Didattico - Esercizi commentati (Secondaria)
4) TFA Competenze linguistiche e Comprensione dei testi
5) Tracce svolte per la prova scritta
6) Kit Completo Specializzazione Sostegno didattico Infanzia e Primaria
7) Kit Completo Specializzazione Sostegno didattico Secondaria
8) Sostegno didattico nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Manuale di preparazione.

specializzazione sostegno didattico manuale per tutte le provel abilitazione in sostegno didattico nella scuola dell infanzia e primaria esercizi commentati per il test preliminarela specializzazione in sostegno didattico esercizi commentati

kit completo specializzazione sostegno didattico infanzia e primaria 2019 1kit completo sostegno didattico secondaria preselezione scritti orali 2019 1specializzazione sostegno didattico tracce svolte prova scritta

D.M. 30 settembre 2011  

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

ESAMI ENTRO FEBBRAIO in tempo per la partecipazione al concorso 6

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1