Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

È proseguito, nella giornata di giovedì 15 novembre, il confronto tra Miur e sindacati per la definizione del contratto decentrato nazionale sulla mobilità del personale docente, educativo ed ATA.uil logo

Per la UIL scuola hanno partecipato Pasquale Proietti, Mauro Panzieri e Paolo Pizzo.

Durante la discussione l’Amministrazione ha mostrato la disponibilità nel prendere in considerazione i punti già presentati dalla Uil scuola, insieme alle altre organizzazioni sindacali, nel primo incontro svoltosi lo scorso 23 ottobre, e che saranno alla base del confronto:

  • Possibilità di poter scegliere la scuola, il comune, i distretti e la provincia con la reintroduzione delle tre fasi, comunale, intercomunale e interprovinciale;
  • Titolarità per tutti su scuola.

Potrebbe anche essere prevista la possibilità di un’unica data di pubblicazione dei movimenti che consentirebbe così di recuperare i posti che ogni anno si liberano a causa dei passaggi di ruolo nelle fasi successive. Questo garantirebbe una maggiore disponibilità soprattutto dei posti per infanzia e primaria i cui movimenti negli anni precedenti sono stati sempre effettuati per primi.
La Uil scuola, preso atto della disponibilità dell’Amministrazione ha chiesto che siano anche oggetto di discussione:

  • la mobilità sui licei musicali
  • la mobilità professionale verso il ruolo della primaria del personale educativo in possesso dell’abilitazione conseguita tramite concorso ordinario di merito per esami e titoli a personale educativo
  • la possibilità di rivedere le attuali aliquote da destinare alle immissioni in ruolo e ai trasferimenti/passaggi di ruolo.

Infine la Uil scuola ritiene che debba essere prevista la possibilità di partecipazione alle procedure di mobilità per i docenti che stanno svolgendo il terzo anno FIT:

Tutte le questioni verranno affrontate dal prossimo incontro già programmato per il 22 novembre.

Fonte: http://uilscuola.it/mobilita-ce-ancora-lavorare-si-procede-nella-direzione-giusta/

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

ESAMI ENTRO FEBBRAIO in tempo per la partecipazione al concorso 6

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1