Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

Negli ultimi anni, svariate previsioni hanno inteso rafforzare il collegamento fra scuola e mondo del lavoro, in particolare intervenendo sulla disciplina dell'alternanza scuola-lavoro, introdotta come possibilità dall'art. 4 della L. 53/2003 e disciplinata dal d.lgs. 77/2005. 
alternanza scuola lavoro

L'ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
L'intervento più incisivo in materia è senza dubbio quello operato dalla L. 107/2015, che ha introdotto l'obbligatorietà dell'alternanza scuola-lavoro.

In particolare, ha disposto (art. 1, co. 33-43) che, negli ultimi tre anni di scuola secondaria di secondo grado i percorsi di alternanza scuola-lavoro – che devono essere inseriti nel Piano triennale dell'offerta formativa e possono essere svolti durante la sospensione delle attività didattiche, nonché con la modalità dell'impresa formativa simulata, ovvero all'estero – hanno una durata complessiva di almeno 400 ore negli istituti tecnici e professionali e di almeno 200 ore nei licei.

A tal fine, ha autorizzato la spesa di € 100 mln annui a decorrere dal 2016 e ha previsto l'istituzione presso le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Registro per l'alternanza scuola-lavoro, a cui si devono iscrivere le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere studenti. Ha, altresì, disposto l'adozione della Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro, riconoscendo allo studente la possibilità di esprimere una valutazione su efficacia e coerenza dell'esperienza con il proprio indirizzo di studio.

L'8 ottobre 2015 il MIUR ha inviato alle scuole la Guida operativa per l'attivazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Gli aspetti assicurativi in caso di infortunio sono stati regolati con una circolare INAIL del 21 novembre 2016.
L' intesa per l'istituzione del Registro per l'alternanza scuola-lavoro è stata raggiunta il 12 giugno 2016, mentre il Regolamento recante la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e le modalità di applicazione della normativa per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro è stato adottato con DM 195 del 3 novembre 2017.
Il 16 dicembre 2017 al Miur si sono svolti gli Stati Generali dell'Alternanza e, in pari data, è stata attivata una nuova piattaforma digitale.
Il 30 gennaio 2018 il MIUR ha comunicato l'istituzione dell' Osservatorio nazionale sull'alternanza scuola-lavoro, che si è insediato il 19 febbraio 2018.
Infine, nel mese di maggio 2018, il MIUR ha pubblicato un Focus sull'alternanza scuola lavoro nell'anno scolastico 2016/2017.

Da ultimo, il D.L. 91/2018 (art. 6, co. 3-octies) ha previsto – nelle more della revisione della disciplina dei percorsi di alternanza scuola-lavoro – il differimento all'a.s. 2019/2020 dell'entrata in vigore delle disposizioni che stabiliscono, per l'ammissione all'esame di Stato nel secondo ciclo di istruzione, la necessità dello svolgimento di attività di alternanza scuola-lavoro (o, per i candidati esterni, di attività ad esse assimilabili).

Fonte: https://temi.camera.it/leg18/temi/tl18_interventi_riguardanti_gli_studenti_delle_scuole_.html

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1