Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

Ospite a Radio Rai 1 il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato azzolina1che entro il mese di Febbraio saranno banditi 3 concorsi: 

  1. Il concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado per il quale saranno banditi 24.000 posti con l'obiettivo di immettere in ruolo tali docenti già a partire dall'anno scolastico 2020\2021, per coloro che hanno maturato il requisito dei tre anni di servizio.
  2. Il concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado per il quale saranno banditi circa 25.000 posti per coloro che non hanno maturato il suddetto requisito di servizio. I tempi di svolgimento di tale concorso saranno chiaramente più lunghi di quello ordinario.
  3. Il concorso ordinario per la scuola dell'infanzia e la scuola primaria per circa 16.959 posti.
     

Altri 5.000 posti saranno banditi entro il 2020 per quanto riguarda gli insegnanti di religione cattolica. Si tratta di misure volte a contrastare il fenomeno delle supplenze che in quest'anno scolastico ha raggiunto quota 157.000.

Il ministro ha ribadito che i concorsi saranno banditi esclusivamente nelle regioni in cui vi sono posti vacanti e disponibili. Finora al Ministero dell'Istruzione si è vissuto di emergenze perché non è mai stata fatta una degna programmazione: non si sapeva quante persone andavano in pensione, in quali province, in quali Regioni, in quali classi di concorso. Solo così, pianificando, si possono programmare concorsi biennali per mettere un freno al problema del precariato": così il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina.

Il Ministro si è poi soffermata sulla questione del vincolo quinquennale: la norma è volta a garantire agli studenti la continuità didattica e rappresenta anche una risposta a quelle Regioni d'Italia che vivono una continua emergenza a causa della carenza di docenti.

Radio Rai

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1