Vaccini, nuova Direttiva del generale Figliuolo: priorità assoluta a over80 e fragili, docenti potranno completare il ciclo vaccinale

vaccini

È stata emanata l'ordinanza n. 6/2021, a firma del commissario straordinario per l’emergenza covid 19 generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo con la quale si dispone il nuovo ordine di priorità per le vaccinazioni (non derogabile dalle Regioni):

  • persone di età superiore agli 80 anni;
  • persone con elevata fragilità e, ove previsto dalle specifiche indicazioni contenute alla Categoria 1, Tabella 1 e 2 delle citate Raccomandazioni ad interim, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari;
  • persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, di quelle di età compresa tra i 60 e i 69 anni, utilizzando prevalentemente vaccini Vaxzevria (precedentemente denominato COVID-19 Vaccine AstraZeneca) come da recente indicazione dell’AIFA.

Parallelamente alle suddette categorie è completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario, in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura del COVID-19 e di tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private.

A seguire, sono vaccinate le altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.

Le persone, che hanno già ricevuto una prima somministrazione, potranno completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino.

In sostanza, per quanto riguarda il personale scolastico, chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino potrà ovviamente fare il richiamo con il medesimo vaccino mentre chi non l’ha ricevuta dovrà passare in coda alle liste.

Intanto è in programma domani 12 aprile 2021, alle ore 11:30, l'incontro tra il Capo di Gabinetto del Ministro e i sindacati sulla gestione del piano di vaccinazione del personale scolastico. All'incontro, che si svolgerà in modalità telematica lunedì 12 aprile alle ore 11,30, parteciperà anche un medico designato dalla struttura del Commissario straordinario per l’emergenza epidemiologica COVID-19.

VEDI L'ORDINANZA


Stampa