fbpx
martedì, Maggio 17, 2022
HomeArticoliRiforma dei 24 CFU, semplificazione delle procedure concorsuali, vincolo triennale e progressione...

Riforma dei 24 CFU, semplificazione delle procedure concorsuali, vincolo triennale e progressione di carriera

È stato presentato il 30 aprile alla Commissione Europea il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Il Piano si organizza lungo sei missioni. In particolare, la Missione 4 (Istruzione e ricerca) a cui sono destinati complessivamente 30,88 miliardi di euro, si punta a colmare le carenze strutturali, quantitative e qualitative, dell’offerta di servizi di istruzione nel nostro Paese, in tutto in ciclo formativo. 

missione 4

Il Piano prevede un insieme integrato di investimenti e riforme orientato a migliorare l’equità, l’efficienza e la competitività del Paese, a favorire l’attrazione degli investimenti e in generale ad accrescere la fiducia di cittadini e imprese. 

Tra gli obiettivi indicati nel piano vi è quello del potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido all’Università”.

In questa componente sono previsti quattro ambiti di intervento:

  • Miglioramento qualitativo e ampliamento quantitativo dei servizi di istruzione e formazione
  • Miglioramento dei processi di reclutamento e di formazione degli insegnanti
  • Ampliamento delle competenze e potenziamento delle infrastrutture
  • Riforma e potenziamento dei dottorati

Le misure previste sono dettagliate nell’allegato presentato alla commissione europea scaricabile qui.

MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI

Per quanto riguarda questo ambito di intervento, sono previste due riforme e un investimento.

miglioramento reclutamento docenti

Di seguito alcuni passaggi importanti del documento.

IDEA DI PROGRESSIONE DI CARRIERA PER GLI INSEGNANTI

In order to promote ongoing training and refresher courses in practice, we need to devise a system of incentives based on the idea of career progression for teachers based on the measurement of performance and the willingness to improve it through self-assessment, evaluation and personalised skills development”. 

Al fine di promuovere la formazione continua e corsi di aggiornamento pratici, dobbiamo ideare un sistema di incentivi basato sull’idea di carriera progressione per gli insegnanti basata sulla misurazione delle prestazioni e la disponibilità a migliorare attraverso l’autovalutazione, la valutazione e lo sviluppo di competenze personalizzate. 

RIFORMA DEL RECLUTAMENTO

In particular, the current public competition procedures will be simplified. The idea is to structure the procedure as follows. On the basis of the evaluation of cultural and service qualifications and the performance of a computer-based test, a ranking list is formed, which is initially used to fill all vacant and available posts. Successful candidates are then given a year of on-the-job training and testing, after which there is a final test. The successful completion of these further tests determines the teacher’s permanent appointment. The final test is only a qualifying test and does not alter the ranking list, so that the teacher is confirmed in the post in which he/she has been placed, since he/she must remain there for at least three years. It should be pointed out that the confirmation tests will play a crucial role. Giving the school in which the teacher will work in the following years this task provides an incentive to be properly selective. The school has every interest in retaining a good candidate, while it has an equal incentive not to confirm people who have not performed well. 

This mechanism, by simplifying the ordinary competition, ensures that it is carried out consistently over time, thus making it possible to draw seamlessly (this has been a chronic problem) from the lists of previous winners to cover the coverage of annual substitutions which, once the procedure is completed, are transformed into permanent contracts”.

In particolare, saranno semplificate le attuali procedure di concorso pubblico. L’idea è di strutturare la procedura come segue. Sulla base della valutazione dei titoli culturali e di servizio e dell’esecuzione di un test computer based, viene formata una graduatoria, che viene inizialmente utilizzata per coprire tutti i posti vacanti e disponibili. Successivamente, i candidati idonei svolgono un anno di formazione e prova sul posto di lavoro, al termine del quale si svolge una prova finale. Il completamento con successo di questi ulteriori test determina la nomina definitiva dell’insegnante. La prova finale è solo una prova di qualificazione e non altera la graduatoria, in modo che il docente sia confermato nel posto in cui è stato collocato, poiché deve rimanervi per almeno tre anni. Va sottolineato che la prova per la conferma in ruolo giocherà un ruolo cruciale. Affidare alla scuola in cui l’insegnante lavorerà negli anni successivi questo compito fornisce uno stimolo ad essere adeguatamente selettivi. La scuola ha tutto l’interesse a trattenere un buon candidato, mentre ha lo stesso incentivo a non confermare le persone che non hanno ottenuto buoni risultati.

RIFORMA DEI 24 CFU

Since the so-called cultural titles will play an important role in the ranking of the winners, in particular, for secondary schools, in addition to the appropriate qualification for the competition class, the method of acquiring additional CFU (now 24) in psycho-pedagogical disciplines and teaching methodologies should be reconsidered, revising their content and the institutions accredited to award them. This is to guarantee quality and to overcome the current deterrent structure whereby access to this qualification requires only the payment of a certain amount of money”. 

Dal momento che i titoli culturali giocheranno un ruolo importante nella classifica dei vincitori, in particolare per scuole secondarie, in aggiunta al titolo di studio idoneo per la classe di concorso, il metodo di acquisizione di CFU aggiuntivi (ora 24) nelle discipline psico-pedagogiche e didattiche le metodologie dovrebbero essere riconsiderate, rivedendo il loro contenuto e le istituzioni accreditate a rilasciarli. Questo per garantire la qualità e per superare l’attuale struttura deterrente per cui l’accesso a questa qualifica richiede solo il pagamento di una certa somma di denaro. 

pnrr 24 cfu

VEDI IL DOCUMENTO COMPLETO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI