Remunerazione per lo svolgimento di prestazioni aggiuntive per la valutazione delle istanze delle GPS: richiesta dati [Nota Ministeriale]

gps 10

Come è noto a seguito all'O.M. n. 60 del 10 luglio 2020 recante "Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all'articolo 4, commi 6 bis e 6 ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo" gli UU.SS.RR. hanno avuto la possibilità di delegare a scuole polo la valutazione delle istanze di inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) per specifiche classi di concorso. 

Al riguardo il D.I. n. 109 del 28 agosto 2020, recante la ripartizione delle risorse da destinare alle misure per la ripresa dell'attività didattica in presenza nell’anno scolastico 2020/2021, ha destinato la quota pari a euro 4,8 milioni, all’incremento del fondo per il miglioramento dell’offerta formativa per remunerare lo svolgimento di prestazioni aggiuntive rese nei mesi di agosto e settembre 2020 dal personale delle istituzioni scolastiche per la valutazione delle istanze di inserimento nelle GPS.

Il Ministero dell'Istruzione ha emanato la nota n. 3683 del 17/2/2021 rivolta agli uffici scolastici regionali riguardante la richiesta di dati. In particolare dovranno essere trasmesse le informazioni relative alle istituzioni scolastiche delegate alla valutazione delle istanze degli aspiranti all’inserimento nelle GPS per le attività svolte nel periodo agosto e settembre 2020.

Per ogni istituto dovrà essere specificato:

• codice meccanografico;
• numero complessivo di istanze valutate;
• numero delle unità coinvolte per qualifica professionale;
• numero di ore di attività aggiuntive svolte (per profilo professionale).

Resta inteso che il dipendente che sia stato impegnato nelle attività durante i mesi di agosto e settembre 2020, oltre l‘orario ordinario giornaliero può richiedere, in luogo della retribuzione, il recupero di tali ore anche in forma di corrispondenti ore e/o giorni di riposo compensativo, compatibilmente con le esigenze organizzative dell’istituzione scolastica o educativa. Tali ore ovviamente non dovranno essere conteggiate nel rendiconto richiesto.

VEDI LA NOTA


Stampa