Personale ATA: titoli di accesso ai diversi profili e deroghe [Tabella]

Tabella titoli di accesso ATA

TITOLI DI ACCESSO

AREA A - COLLABORATORE SCOLASTICO
Per accedere al profilo di Collaboratore scolastico è sufficiente essere in possesso di un titolo di studio almeno triennale e, in particolare:

  • Qualsiasi diploma di maturità
  • Diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale
  • Diploma di maestro d’arte
  • Diploma di scuola magistrale per l’infanzia
  • Attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni (vedi la FAQ 12)

FAQ 12 rilasciata in occasione dell'aggiornamento delle graduatorie 2017\2020

  1. Che cosa si intende, ai fini dell'accesso al profilo di collaboratore scolastico e a quelle di cuoco, guardarobiere e addetto alle aziende agrarie, per attestato o diploma di qualifica triennale rilasciati o riconosciuti dalle Regioni?
    Si intendono i titoli professionalizzanti rilasciati dagli istituti professionali statali o dai centri di formazione professionale, in esito ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) di cui all'articolo 17 comma 1 lettera a) del D. Lgs. 226/2005 'Norme generali e livelli essenziali delle prestazioni relativi al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione, a norma dell'articolo 2 della legge 28 marzo 2003, n. 53'. Si allega la tabella di confronto tra le qualifiche professionali triennali di cui all'accordo in conferenza stato-regioni 29 aprile 2010 ed i diplomi di qualifica triennale degli istituti professionali secondo il previgente ordinamento.

 

AREA AS - COLLABORATORE SCOLASTICO ADDETTO ALL'AZIENDA AGRARIA (CR)

Costituiscono titolo di accesso:
1- operatore agrituristico;
2- operatore agro industriale;
3- operatore agro ambientale.

AREA B - ASSISTENTE AMMINISTRATIVO
Costituisce titolo di accesso qualsiasi Diploma di maturità (compresi il diploma di maturità magistrale i di liceo artistico quadriennali).

AREA B - ASSISTENTE TECNICO
Costituisce titolo di accesso il Diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio secondo la tabella di corrispondenza titoli di studio/laboratori allegata al Bando.

Vedi la tabella di corrispondenza
Vedi l'applicazione MIUR
Vedi tabella FLC CGIL semplificata

Gli aspiranti assistenti tecnici che accedono al laboratorio di “conduzione e manutenzione autoveicoli” devono indicare il possesso della patente D nonché la relativa abilitazione professionale “CQC persone”.

Per l’accesso ai laboratori “conduzione e manutenzione impianti termici” e “termotecnica e macchine a fluido”, devono indicare il possesso del patentino per la conduzione di caldaie a vapore. 

AREA B - CUOCO
Costituisce titolo di accesso il Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina.

AREA B - INFERMIERE
Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere.

AREA B - GUARDAROBIERE
Costituisce titolo di accesso il diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

 

DEROGHE AL POSSESSO DEI TITOLI DI STUDIO RICHIESTI

Per tutti i profili, in deroga al possesso del prescritto titolo di studio, è possibile presentare domanda se si ha uno dei seguenti requisiti:

  • Si è inclusi, per quel profilo (ed area per gli assistenti tecnici), nelle attuali graduatorie di III fascia e si intende confermare/aggiornare l’iscrizione (anche nel caso si intenda cambiare provincia).
  • Si è inclusi, per quel profilo (ed area per gli assistenti tecnici), nelle graduatorie permanenti (24 mesi) o negli elenchi/graduatorie ad esaurimento (II fascia DM 75/01 o 35/04) di provincia diversa da quella scelta per la III fascia e si presenti contestualmente la richiesta di depennamento.
  • Non si è inclusi in alcuna graduatoria, ma si sia prestato servizio per almeno 30 giorni per quel profilo (ed area per gli assistenti tecnici) nelle scuole statali (anche per conto degli enti locali fino al 31 dicembre 1999) con il possesso del titolo di studio allora richiesto.

VEDI SCHEDA FLC CGIL


Stampa