Ordinanza del Ministero della Salute: dal 7 gennaio al 15 gennaio 2021 garantita l'attività didattica in presenza al 50% degli studenti

classi scuolaFacendo seguito all'intesa raggiunta il 24 dicembre in occasione della Conferenza Unificata Stato, Regioni, Enti Locali, è stata emanata l'Ordinanza del Ministero della Salute che, per il periodo che va dal 7 gennaio al 15 gennaio, fissa come obbligatorio il raggiungimento del 50% dell’attività didattica in presenza.

Ai fini del contenimento dell'epidemia da COVID-19, le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che, dal 7 gennaio al 15 gennaio 2021, sia garantita l'attività didattica in presenza al 50% della popolazione studentesca. La restante parte dell'attività è erogata tramite la didattica digitale integrata".

La presente ordinanza produce effetti dal giorno successive alla data di pubblicazione in Gazzetta e fino al 15 gennaio 2021. Le disposizioni della presente ordinanza si applicano alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione.

Pertanto, il rientro a scuola per le scuole del II ciclo avverrà inizialmente con il 50% dell’attività didattica in presenza ma con l’obiettivo di assicurare il raggiungimento del 75%, in modo graduale, ove questo non sia da subito possibile.

VEDI L'ORDINANZA


Stampa