Legge di Bilancio: proroga contratti al 30 giugno per 1000 assistenti tecnici delle scuole del I ciclo e incremento della dotazione organica

È in corso alla Camera il procedimento di approvazione del Disegno di Legge di Bilancio per l'anno 2021 e il bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023. Tale procedimento dovrà concludersi entro la fine dell'anno in modo da entrare in vigore dal primo gennaio 2021 come legge dello Stato.
Tra le misure previste dal testo approvato dal Consiglio dei Ministri, vi sono due misure che riguardano gli assistenti tecnici: la proroga dei contratti in essere per i 1.000 assistenti tecnici impegnati nelle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado e l'incremento dell'organico di diritto per l'anno scolastico 2021\2022.
personale ATA

PROROGA AL 30 GIUGNO DEI CONTRATTI DI 1000 ASSISTENTI TECNICI DEL I CICLO
L'art. 165 del Disegno di Legge di Bilancio, comma 6, prevede che:

Al fine di assicurare anche nelle scuole dell'infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado la funzionalità della strumentazione informatica, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 230-bis del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è prorogato al 30 giugno 2021. A tal fine è autorizzata la spesa pari a 13,80 milioni di euro nel 2021".

Quindi viene prevista una proroga fino al 30 giugno 2021 delle supplenze in essere relative a 1.000 assistenti tecnici assunti nelle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado che attualmente hanno un contratto in essere fino al 31 dicembre 2020.
Ciò per assicurare anche in queste scuole la funzionalità della strumentazione informatica, nonché il supporto all’utilizzo delle piattaforme di didattica a distanza.
Al riguardo si ricorda, preliminarmente, che il Decreto Rilancio – riproponendo sostanzialmente quanto previsto fino al termine delle attività didattiche dell’a.s. 2019/2020 – ha autorizzato le scuole dell’infanzia e le scuole del primo ciclo a sottoscrivere, nei mesi da settembre a dicembre 2020, contratti a tempo determinato fino al 31 dicembre 2020, nel limite complessivo di 1.000 unità, con assistenti tecnici, al fine di assicurare la funzionalità della strumentazione informatica, nonché il supporto all'utilizzo delle piattaforme multimediali per la didattica.
Va ricordato, infatti, che gli assistenti tecnici sono una figura normalmente prevista esclusivamente nella scuola scecondaria di II grado (II ciclo).
Nelle scuole del primo ciclo non sono disponibili assistenti tecnici informatici per ragioni storiche, in quanto si trattava di scuole prive di laboratori informatici. L’evoluzione della società verso il digitale ha determinato la necessità di dotarsi di laboratori informatici, oramai da alcuni anni, anche per le scuole del primo ciclo. L’assenza di assistenti tecnici si è rivelata, inoltre, causa di particolare difficoltà, per le scuole del primo ciclo, nell’organizzazione della didattica a distanza.

Il comma 7 prevede inoltre che:

Al fine di assicurare stabilmente quanto previsto al comma 6 a decorrere dall’anno scolastico 2021/2022, la dotazione organica del personale ATA di cui all’articolo 19, comma 7, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, è incrementata di 530 posti di personale assistente tecnico, da destinare ai predetti gradi di istruzione. Le facoltà assunzionali del personale assistente tecnico, ivi comprese quelle corrispondenti a 470 posti già vacanti e disponibili nell’organico di diritto e non coperti a tempo indeterminato nell’anno scolastico 2020/2021 sono corrispondentemente incrementate di mille unità. A tal fine è autorizzata la spesa pari a 9,26 milioni di euro nel 2021, 31,43 milioni di euro nel 2022, 30,51 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2026, 31,16 milioni di euro nel 2027 e 32,44 milioni di euro a decorrere dal 2028".

Quindi, la dotazione organica del personale ATA sempre per le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado, viene incrementata di 530 posti. Conseguentemente, le facoltà assunzionali del personale assistente tecnico, comprese quelle corrispondenti a 470 posti già vacanti e disponibili nell’organico di diritto e non coperti a tempo indeterminato nell’a.s. 2020/2021, sono corrispondentemente incrementate di 1.000 unità.
Su tali posti, disponibili nell'organico di diritto, dall'anno scolastico 2021\2002 sarà possibile quindi assumere con contratti a tempo indeterminato. 


Stampa