fbpx
HomeArticoliLauree abilitanti per insegnamento - On. Casa: possibilità concreta, se ne discuterà...

Lauree abilitanti per insegnamento – On. Casa: possibilità concreta, se ne discuterà domani

L’On. Vittoria Casa, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, è intervenuta sul tema delle lauree abilitanti per insegnare

La Camera dei Deputati nel mese di giugno ha approvato il disegno di legge che abolisce l’esame di Stato per l’accesso alle professioni per i laureati in Farmacia, Odontoiatria, Veterinaria e Psicologia. Per il corso di laurea in Medicina, la laurea era già stata resa abilitante durante l’emergenza Covid-19.

La riforma, nata su proposta dell’ex ministro dell’Istruzione Gaetano Manfredi, è adesso in discussione presso la Commissione (Istruzione pubblica, beni culturali)  del Senato.

Il testo approvato alla Camera non prevede espressamente nessuna novità per la professione di insegnante. Tuttavia si prevede che ulteriori titoli universitari possono essere resi abilitanti, con uno o più regolamenti da emanare di concerto con il Ministro vigilante sull’ordine o sul collegio professionale competente, previa richiesta delle rappresentanze nazionali degli ordini o dei collegi professionali di riferimento, oppure su iniziativa del Ministro dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro vigilante sull’ordine o sul collegio professionale competente, sentito il medesimo ordine o collegio professionale.

A tal riguardo, secondo quanto si apprende all’On. Casa, proprio domani i ministri Patrizio Bianchi e Cristina Messa, alcuni deputati della Commissione Cultura, i presidenti di alcune società scientifiche e altri accademici ed esperti, discuteranno di lauree abilitanti per l’insegnamento.
L’ipotesi – come per i titoli abilitanti per psicologi, odontoiatri, farmacisti, veterinari, geometri, periti agrari, periti industriali, agrotecnici – è di permettere di acquisire durante il percorso di studi tutte le competenze necessarie per poter iniziare a insegnare appena conseguita la laurea.
UNA LAUREA ABILITANTE PER INSEGNARE?
Aeroporto di Palermo, destinazione Università di Bergamo.
Domani, insieme ai ministri Patrizio Bianchi e Cristina Messa, ad altri deputati della Commissione Cultura, ai presidenti di alcune società scientifiche, ad accademici ed esperti, discuteremo di lauree abilitanti per l’insegnamento.
L’ipotesi – come per i titoli abilitanti per psicologi, odontoiatri, farmacisti, veterinari, geometri, periti agrari, periti industriali, agrotecnici – è di permettere di acquisire durante il percorso di studi tutte le competenze necessarie per poter iniziare a insegnare appena conseguita la laurea.
Si tratta di una possibilità concreta che il testo di legge sui titoli abilitanti da poco passato alla Camera prevede. Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’Università e della Ricerca potrebbero in tal modo snellire un percorso che oggi prevede ben altri tempi e, spesso, anche un serio impegno economico.
Io sono a favore di questa ipotesi.
Dobbiamo abbassare l’età media dei nostri docenti. Al tempo stesso, dobbiamo fornire competenze più mirate e più estese sul sostegno, sulla didattica innovativa, sulla comunicazione, sull’educazione emotiva, sulla digitalizzazione e su molto altro.
Fatemi sapere che ne pensate. Appuntamento, domani, a Bergamo.

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI