Indicazioni per la gestione dei contatti scolastici in considerazione della ripresa delle attività in presenza [Nota USR Veneto]

RIPRESA ATTIVITà

In considerazione della ripresa delle attività scolastiche in presenza e alla luce delle ultime indicazioni nazionali e regionali, con propria nota la Regione del Veneto ha fornito precisazioni al fine di garantire uniformità di comportamenti nel territorio regionale nell’applicazione delle “Linee d’indirizzo per la gestione dei contatti scolastici” Rev. 3 del 4/2/2021. 

Si evidenziano in particolare le seguenti novità:

• in caso di alunno o docente positivo, viene indicato di effettuare il test di screening iniziale a tutta la classe e, se tutti i test risultano negativi, di porre le classi dalla primaria alla secondaria di II° grado in monitoraggio con mantenimento della frequenza e secondo test di screening dopo 14 giorni; per le classi dell’Infanzia è prevista invece la quarantena e il test di screening al termine del periodo;

• nell’identificazione dei contatti scolastici tra il personale, per le scuole dalla primaria alla secondaria di II° grado viene raccomandato di applicare il criterio temporale indicativo delle 4 o più ore; per le scuole dell’Infanzia resta invece confermato quanto riportato nella nota della Regione del Veneto n. 108713 del 8/3/2021. 

 

In ogni caso è fatta salva la possibilità che il Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) valuti diversamente situazioni specifiche.

VEDI LA NOTA


Stampa