fbpx

Idee e proposte per una scuola che guarda al futuro: il rapporto del Comitato di esperti coordinato dal neo Ministro Bianchi

Articoli Visite: 1112

Pubblichiamo alcuni spunti tratti dal rapporto finale redatto dal Comitato di Esperti istituito dal Ministro dell'Istruzione con DM 21 aprile 2020, n. 203 denominato "Idee e proposte per una scuola che guarda al futuro" e coordinato dal Prof. Patrizio Bianchi, neo Ministro dell'Istruzione. 

classi scuola

FORMAZIONE INIZIALE
La formazione iniziale dei docenti pertanto necessita di un modello formativo strutturato, articolato e integrato al tempo stesso, volto a sviluppare una consapevolezza teorica, storica e culturale delle finalità e delle funzioni della scuola, e del significato del suo compito formativo e educativo. Tale modello dovrebbe costituire il quadro di riferimento per imparare a insegnare. Non può coincidere con gli attuali 24 CFU (progettati come propedeutici e invece al momento coincidenti con la totalità della formazione degli insegnanti). 

Punti-chiave qualificanti per l’articolazione del percorso di formazione iniziale sono:

RECLUTAMENTO E FORMAZIONE INIZIALE

Nel documento si legge che procedure di bando dei concorsi sono troppo rare, lente e macchinose, con il risultato di avere concorsi troppo affollati, e quindi bisognosi di metodi sbrigativi per sfoltire i candidati, almeno in una prima fase, esposti a un vasto contenzioso che, oltre a rendere precari i risultati delle procedure, le espone spesso al discredito da parte degli stessi partecipanti e dell’opinione pubblica.

I meccanismi di reclutamento più recenti danno troppo poco rilievo alle competenze acquisite dai candidati, risultando non collegati con il sistema della formazione iniziale, dando quindi troppo poco rilievo alle competenze non solo d’ordine disciplinare, ma alle competenze relazionali, pedagogiche, didattiche, progettuali e valutative acquisite dai candidati.

Le proposte presenti nel documento sono:

VEDI L'INTERO DOCUMENTO

Stampa