Graduatorie Terza fascia ATA: resta ancora il nodo della tempistica del rinnovo

Si è svolto ieri 25 gennaio 2021 il secondo incontro in modalità telematica fra le Organizzazioni sindacali e i rappresentati del Ministero per discutere del prossimo aggiornamento della terza fascia delle graduatorie d'istituto del personale ATA, previsto proprio per il 2022. Le nuove graduatorie saranno valide per il triennio 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024.

personale ATA

ISTANZE IN MODALITÀ TELEMATICA
Rispetto al passato le domande potranno essere presentate unicamente in modalità telematica, attraverso Istanze On Line. Com'è noto, al sistema è possibile accedere secondo due modalità:

  • o tramite un'utenza valida di Istanze On Line. A tal fine i candidati devono essere in possesso delle credenziali per l'accesso e del codice personale. L'eventuale rigenerazione del codice personale richiede il riconoscimento fisico dei candidati presso le segreterie scolastiche. Sul punto si veda questo articolo sulla differenza fra recupero e rigenerazione del codice. 
    Codice personale Istanze On Line: recupero e rigenerazione
  • o tramite lo SPID (Sistema Pubblico d'Identità digitale). Lo SPID è gratuito e si può ottenere mediante uno degli 8 Identity provider abilitati (Aruba ID, InfoCert ID, Intesa ID, Lepida ID, Namirial ID, Poste ID, Sielte ID, SpidItalia, TIM ID). 
    Alcuni di questi provider richiedono il riconoscimento fisico in presenza mentre altri consentono anche il riconoscimento via webcam (a volte gratuito, a volte a pagamento).
    Guida alla registrazione su Istanze OnLine per la partecipazione ai concorsi e l'aggiornamento delle graduatorie

È stata accolta la richiesta dei sindacati in merito all'eminazione della presentazione della carta d’identità.

TEMPISTICHE
È ancora da sciogliere il nodo delle tempistiche. Le domande saranno sicuramente più numerose rispetto alla precedente tornata e il Ministero, su richiesta delle organizzazioni sindacali sta valutando la scelta del periodo che possa impattare meno per le scuole, impegnate nei prossimi mesi con il rinnovo delle graduatorie ATA 24, con la formazione delle classi, gli organici nonché con le operazioni della mobilità del personale scolastico. Allo stesso i sindacati hanno chiesto che le nuove graduatorie siano pronte per le operazioni di avvio dell'anno scolastico deve essere una condizione non derogabile. L'Amministrazione si è riservata un approfondimento dopo il quale ci sarà un nuovo tavolo di informativa.

CONTENUTO DEL DECRETO
Sui contenuti del decreto di aggiornamento non ci dovrebbero essere modifiche significative rispetto al precedente. Prima dell'uscita definitiva del Decreto sarà comunque necessario ottenere il parere obbligatorio ma non vincolante del CSPI.

 


Stampa