Dirigenti Scolastici: proroga del termine per la fruizione delle ferie [Nota Ministero]

L'Art. 13 del CCNL Area dirigenziale dell’8/07/2019 prevede che il dirigente ha diritto, in ogni anno di servizio, ad un periodo di ferie retribuito pari a 32 giorni se l'orario settimanale di lavoro è distribuito in 6 giorni lavorativi e di 30 giorni se l'orario settimanale è distribuito in 5 giorni. A tutti i dipendenti sono altresì attribuite quattro giornate di riposo da fruire nell'anno solare ai sensi ed alle condizioni previste dalla menzionata legge n. 937/77 (c.d. Festività soppresse).
dirigenti scolastici
Le ferie sono un diritto irrinunciabile, non sono monetizzabili. Costituisce specifica responsabilità del dirigente programmare, organizzare e comunicare le proprie ferie tenendo conto delle esigenze del servizio a lui affidato, coordinandosi con quelle generali della struttura di appartenenza, provvedendo affinché sia assicurata, nel periodo di sua assenza, anche mediante delega di funzioni nel rispetto della vigente normativa, la continuità delle attività ordinarie e straordinarie.

Il comma 12 prevede che:

In caso di indifferibili esigenze di servizio o personali che non abbiano reso possibile il godimento delle ferie nel corso dell'anno, le ferie dovranno essere fruite entro il primo semestre dell'anno successivo. In caso di esigenze di servizio assolutamente indifferibili, tale termine può essere prorogato fino alla fine dell’anno successivo".

LA NOTA DEL MINISTERO
Con nota n. 24841 del 17 Agosto 2020, a firma del Direttore Generale Filippo Serra, il Ministro dell'Istruzione si è pronunciano in merito alle richieste di chiarimento sulla possibilità di procedere ad una proroga del termine per la fruizione delle ferie da parte dei dirigenti scolastici impegnati nell’organizzazione e nello svolgimento delle attività propedeutiche all’avvio dell’anno scolastico.

Al riguardo si rappresenta che i numerosi e gravosi adempimenti che i dirigenti scolastici stanno gestendo in questi mesi, con profondo senso di responsabilità della propria funzione, non possano tradursi nella perdita dei giorni di ferie maturati.
Questa Direzione - prosegue la nota - ritiene pertanto che la necessità di garantire il regolare funzionamento del sistema di istruzione, in coerenza con i parametri di sicurezza previsti per contenere l’emergenza epidemiologica da COVID 19, integri quelle esigenze di servizio “ ……. che non abbiano reso possibile il godimento delle ferie nel corso dell'anno, le ferie dovranno essere fruite entro il primo semestre dell'anno successivo.
In caso di esigenze di servizio assolutamente indifferibili, tale termine può essere prorogato fino alla fine dell’anno successivo “, così come disposto dall’art. 13, comma 12, del CCNL dell’8/07/2019. 

Nota Ministero


Stampa