Concorso Straordinario: tampone solo per chi proviene da zone rosse, negli altri casi serve autocertificazione

Concorso straordinario3

La nota n. 223 del 10 febbraio 2021 del Ministero dell'Istruzione, facendo seguito al protocollo della Funzione Pubblica 7293 del 3 febbraio 2021 ha precisato che:

  • Le sedi concorsuali in “zona rossa” possono essere mantenute per i candidati che vi risiedano, fermo restando la necessità di ricollocare i candidati che provengano da zone con altra classificazione in diversa sede concorsuale della stessa regione.
  • Per i candidati che si spostino dalle zone rosse verso altra sede concorsuale, occorre presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove”, come disposto dal protocollo della Funzione Pubblica 7293 del 3 febbraio 2021. Va sottolineato che, benché al momento non risultino "Regioni Rosse", vi sono però molti comuni in zona rossa.
  • Come comunicato dai vari uffici scolastici regionali nei propri siti internet, i candidati che non provengano da zona rossa dovranno invece sottoscrivere un'autocertificazione di non provenienza da c.d. "zona rossa".
    VEDI IL MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE DELL'USR CAMPANIA

 

VEDI AVVISO USR ABRUZZO

VEDI AVVISO USR SICILIA

VEDI AVVISO USR CAMPANIA E MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE

VEDI AVVISO USR LAZIO


Stampa