Concorso straordinario: Presentazione domande per Commissari, Presidenti e Membri aggregati

È disponibile sulla piattaforma "Concorsi e Procedure Selettive" la funzione per la presentazione delle domande ai fini della formazione delle commissioni di valutazione del concorso straordinario. Fino al 23 settembre è infatti possibile inoltrare le istanze di partecipazione in qualità di Commissario, Presidente e Membro Aggregato.
istanze commissari concorsostraordinario
Per accedere all'istanza è necessario disporre alternativamente:

  • Tramite le credenziali SPID
  • Di un'utenza valida per l'accesso ai servizi presenti nell'area riservata del Ministero con l'abilitazione specifica alservizio «Istanze on Line (POLIS)»


VAI ALL'ISTANZA
ISTRUZIONI COMPILAZIONE

I professori Universitari, negli stessi termini, potranno presentare l’istanza sulla piattaforma del sito CINECA, raggiungibile all’indirizzo https://loginmiur.cineca.it/front.php/login.html

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE
Ai sensi dell'art. 11, comma 2 del bando del concorso straordinario, nell'istanza gli aspiranti indicano le procedure concorsuali alle quali, avendone i titoli, intendono candidarsi. L'istanza è presentata, a pena di esclusione, unicamente per la regione sede di servizio o, nel caso di aspiranti collocati a riposo, in quella di residenza.

É possibile presentare domanda in qualità di: 

  • Presidente
  • Commissario
  • Componente aggregato di lingua inglese

La scelta dell’incarico è subordinata alla qualifica dichiarata dall’aspirante:

  • Il Docente AFAM può scegliere soltanto l’incarico di “Commissario”
  • Il Docente delle istituzioni scolastiche può scegliere l’incarico tra "Commissario" e "Componente aggregato di lingua inglese"
  • Il Dirigente scolastico e il Dirigente Tecnico possono scegliere soltanto l’incarico di “Presidente”.

L’aspirante deve specificare obbligatoriamente le procedure concorsuali per le quali intende presentarsi. Il candidato, nell'ambito della Regione indicata, ha la possibilità di selezionare più di una procedura concorsuale cliccando sul tasto aggiungi.

REQUISITI DEI COMMISSARI
I docenti delle istituzioni scolastiche statali che aspirano ad essere nominati componenti delle commissioni di valutazione dei concorsi per posto comune devono essere docenti confermati in ruolo, con almeno cinque anni di servizio, ivi compreso il preruolo, prestato nelle istituzioni del sistema educativo di istruzione e formazione, nella specifica classe di concorso
I docenti AFAM che aspirano ad essere nominati componenti delle commissioni giudicatrici dei concorsi di cui al presente decreto, devono appartenere al settore accademico disciplinare coerente con la classe di concorso e aver prestato servizio nel ruolo per almeno cinque anni.  
I docenti delle istituzioni scolastiche statali che aspirano ad essere nominati componenti delle commissioni di valutazione dei concorsi di cui al presente decreto per posto di sostegno devono essere docenti confermati in ruolo e in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno agli alunni con disabilità nonché aver prestato servizio, per almeno cinque anni, ivi compreso il preruolo nelle istituzioni del sistema educativo di istruzione e formazione, su posto di sostegno nella secondaria di primo o secondo grado a seconda della distinta procedura cui si riferisce il concorso.


REQUISITI DEI PRESIDENTI

Per i concorsi a posti comuni, gli aspiranti presidenti devono possedere i seguenti requisiti:

a. per i professori universitari, appartenere o essere appartenuti a uno dei settori scientifico disciplinari caratterizzanti le distinte classi di concorso;

b. per i dirigenti tecnici, appartenere preferibilmente allo specifico settore;

c. per i dirigenti scolastici, provenire dai ruoli delle distinte classi di concorso ovvero dirigere o avere diretto istituzioni scolastiche ove la classe di concorso è presente. 

Per i concorsi a posti di sostegno gli aspiranti presidenti devono possedere i seguenti requisiti:

a. per i professori universitari, appartenere o essere appartenuti al settore scientifico disciplinare M-PED/03 ovvero aver espletato attività di insegnamento nell'ambito dei percorsi preposti all'acquisizione del titolo di specializzazione per le attività di sostegno;

b. per i dirigenti tecnici, aver maturato preferibilmente documentate esperienze nell'ambito del sostegno o svolgere o aver svolto attività di insegnamento nell'ambito dei percorsi preposti all'acquisizione del titolo di specializzazione per le attività di sostegno. Costituisce titolo di preferenza l'aver svolto attività di sostegno agli alunni con disabilita' essendo in possesso dei titoli di specializzazione;

c. per i dirigenti scolastici, dirigere o aver diretto istituzioni scolastiche del grado di istruzione relativo alle distinte procedure concorsuali per la scuola secondaria di primo o secondo grado. Costituisce titolo di preferenza l'aver svolto attività di sostegno agli alunni con disabilità essendo in possesso dei titoli di specializzazione.

CANDIDATI COLLOCATI A RIPOSTO
Possono presentare domanda anche i candidati collocati a riposo purché non abbiano compiuto 70 anni alla data di pubblicazione del bando e non siano a riposo da più di 3 anni alla data di pubblicazione del bando.

Nota Ministeriale


Stampa