fbpx
HomeArticoliAmpliamento dell'offerta formativa dei licei musicali: corsi a indirizzo Jazzistico e nei...

Ampliamento dell’offerta formativa dei licei musicali: corsi a indirizzo Jazzistico e nei nuovi linguaggi musicali [Nota e Decreto Ministeriale]

Con la nota n. 20817 del 3 settembre 2021 è stato trasmesso, in allegato, il decreto ministeriale del 27 luglio 2021, n. 232, attuativo dell’articolo 1, commi 510 e 511, della legge 30 dicembre 2020, n. 178.
Com’è noto, la Legge di bilancio 2021 ha previsto:

Al fine di ampliare l’offerta formativa dei licei musicali e consentire l’attivazione dei corsi a indirizzo jazzistico e nei nuovi linguaggi musicali, nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione e’ istituito un fondo, con una dotazione di 3 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2021. 511. Con decreto del Ministro dell’istruzione, da emanare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le modalità di utilizzazione delle risorse del fondo di cui al comma 510.

Il provvedimento in oggetto concerne l’ampliamento dell’offerta formativa dei licei musicali attraverso la possibilità di attivare corsi a indirizzo jazzistico e nei nuovi linguaggi musicali tramite l’utilizzo delle risorse appositamente destinate allo scopo dalla legge di bilancio 2021.
Il predetto d.m. n. 232 del 2021 stabilisce altresì gli obiettivi generali e i criteri di individuazione dei progetti da parte degli avvisi degli Uffici scolastici regionali.

Avvisi pubblici degli Uffici scolastici regionali per l’individuazione dei progetti da finanziare Ai sensi dell’art. 4 del suddetto provvedimento, gli Uffici scolastici regionali, nel rispetto del principio di trasparenza e previo avviso pubblico, al fine di individuare le istituzioni scolastiche beneficiarie delle risorse di cui all’articolo 2, provvedono a:

  1. acquisire le candidature dei licei musicali;
  2. valutare le candidature attraverso la costituzione di un’apposita commissione nominata dall’Ufficio scolastico regionale e composta da personale in servizio presso gli stessi Uffici scolastici regionali, dotato di specifica professionalità nelle materie oggetto dell’avviso di selezione.

La valutazione delle iniziative progettuali è svolta in ottemperanza all’articolo 4, comma 2, e gli Uffici scolastici regionali provvedono all’assegnazione delle risorse secondo le indicazioni.

L’erogazione delle risorse finanziarie di cui all’articolo 2 e la rendicontazione dei progetti delle istituzioni scolastiche sono gestiti, in più fasi, in maniera semplificata e automatizzata dalla piattaforma di cui all’articolo 4, comma 1, lettera c).
La prima fase prevede la predisposizione, da parte della Direzione generale competente, dell’impegno per l’intero importo assegnato in sede di selezione dei progetti. La medesima Direzione ne dà comunicazione alle istituzioni scolastiche, ai fini dell’accertamento delle somme nel programma annuale.
La seconda fase prevede l’erogazione alle istituzioni scolastiche di un acconto pari al 50% dell’importo assegnato.
La terza fase prevede l’invio, da parte delle istituzioni scolastiche, della rendicontazione relativa ai titoli di spesa pagati, in riferimento all’acconto ricevuto, e a quelli impegnati o liquidati con riferimento al restante importo del progetto. Le rendicontazioni sono inserite direttamente dalle istituzioni scolastiche sulla piattaforma di cui all’articolo 4, comma 1, lettera c), complete di visto di regolarità amministrativo-contabile del revisore dei conti.

Al fine di consentire le successive attività di competenza della scrivente Direzione generale, gli Uffici scolastici regionali, entro il giorno 8 ottobre 2021, inviano all’indirizzo PEC [email protected], nonché all’indirizzo PEO [email protected], indicando nell’oggetto “nome della regione_uff3_elencojazz” (es. abruzzo_uff3_elencojazz), la seguente documentazione:

  1. decreto di individuazione dei beneficiari;
  2. prospetto allegato debitamente compilato.

La rimanente documentazione resta agli atti degli Uffici scolastici regionali.
Con successiva comunicazione saranno fornite le opportune indicazioni connesse all’attività di rendicontazione di cui all’art. 6 del decreto ministeriale in oggetto.

 

VEDI NOTA E DECRETO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI